NetApp va in ‘soccorso’ dell’AI

Presentate nuove soluzioni all flash che raddoppiano la potenza rispetto a quelle precedenti. A vantaggio dei nuovi workload.

Viviamo in un mondo dinamico in cui i clienti hanno bisogno di supporto e di affrontare nel migliore dei modi le sfide legate alla continua crescita dei dati. Così Davide Marini, Country Manager di NetApp Italia, introduce lo scenario in cui le organizzazioni di ogni dimensione si trovano a operare mentre avviene un contestuale aumento di complessità operativa e organizzativa.

 
Davide Marini, Country Manager di NetApp Italia

“Da oltre un anno abbiamo lanciato la nostra Intelligent Data Infrastructure. L’obiettivo è di arricchirla sempre di più dando la possibilità di gestire i dati ovunque essi siano, in modo ottimale, quindi sia nel public cloud che on-premise, che negli ambienti ibridi complessi. Con un approccio al data management proattivo e attivo. Abbiamo quindi introdotto ulteriori funzionalità – ad esempio fronte sicurezza e data classification – per generare un valore aggiunto ulteriore rispetto alla pura gestione del dato, e rendendo lo storage intelligente con una componente di adaptive operation. Quindi funzionalità AI-driven o legate a CloudOps, che possano permettere ai clienti di disporre di insight utili a ottimizzare i propri workload e risparmiare. Una strategia che ci sta dando ragione considerati i riscontri che riceviamo dai clienti.”

NetApp prevede di fatto un costante ascolto delle aziende per individuare le sfide che le preoccupano maggiormente portando poi a un costante fine tuning in termini di sviluppo e innovazione. “Sono richieste soluzioni storage sempre più potenti perché la quantità dei workload aumenta così come il numero di requisiti da soddisfare. Nel contempo bisogna allontanare le minacce e garantire un ripristino dei dati efficace. A questo si aggiungono le tematiche di intelligenza artificiale e cloud come opportunità da cogliere per compiere un salto in avanti e ottimizzare la produttività, mantenendo la complessità più bassa possibile.”

 
Roberto Patano, senior manager, Systems Engineering NetApp

Ecco che per poter utilizzare al meglio l’intelligenza artificiale è importante abbattere i silos di dati esistenti e migliorare l’accesso al relativo storage. Ma anche, come detto, avere più sicurezza nonché potenza. In tale scenario si inquadra l’annuncio di una serie di novità del portafoglio di offerta NetApp. “Tra queste ci sono tre macchine all flash (AFF A70, A90 e A1000 o A1K) di storage unificato e multiprotocollo, che introducono maggiore potenza. Sono importanti fronte AI ma anche anche dal punto di vista della gestione dei database e degli ambienti VMware, ossia dove sono richieste prestazioni sempre più importanti. Incrementiamo di fino a un fattore 2x le performance in senso generale rispetto alle famiglie di prodotto precedenti, migliorando in modo sostanziale quelle interne in termi di IOPS e throughput”, spiega Roberto Patano, senior manager, Systems Engineering NetApp.

NetApp ha reingegnerizzato l’hardware delle soluzioni per poi generare grossi vantaggi sui diversi parametri. “Abbiamo un costo di ‘ops’ inferiore del 50% rispetto al passato. E lo stesso discorso possiamo farlo per il throughput. Fronte efficienza abbiamo in generale lavorato per andare incontro ad esigenze di storage estremamente performanti sotto ogni punto di vista, posizionandoci come soluzione di riferimento per l’intelligenza artificiale e tutti quegli ambiti che necessitano di prestazioni elevate così come a latenze estremamente basse”, prosegue Patano sottolineando inoltre le caratteristiche di modularità, la sicurezza oltre backup, disaster recovery e business continuity, con quindi funzionalità di detection e reaction agli attacchi, ransomware compresi. Tutto con l’intelligenza guidata dal sistema operativo Ontap giunto alla versione 9.15.1. Senza dimenticare le partnership tecnologiche con Nvidia, Cisco e Lenovo. Quest’ultima ora estesa anche fronte AI.


Paolo Morati

Giornalista professionista, dal 1997 si occupa dell’evoluzione delle tecnologie ICT destinate al mondo delle imprese e di quei trend e sviluppi infrastrutturali e applicativi che impattano sulla trasformazione di modelli e processi di business, e sull'esperienza di utenti e clien...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Officelayout 196

Officelayout

Progettare arredare gestire lo spazio ufficio
Gennaio-Marzo
N. 196

Abbonati
Innovazione.PA n. 54

innovazione.PA

La Pubblica Amministrazione digitale
Marzo-Aprile
N. 54

Abbonati
Executive.IT n.1 2024

Executive.IT

Da Gartner strategie per il management d'impresa
Gennaio-Febbraio
N. 1

Abbonati