Hitachi Vantara, crescita e cambiamenti

Novità a livello di leadership, organizzazione e prodotti per affrontare le sfide dei dati. E registra un +30% in Italia nel 2023.

Di recente il Gruppo Hitachi ha portato avanti un’opera di consolidamento per concentrarsi su ambiti ad alto tasso innovazione e crescita, come sostenibilità, mobilità e digitale (intelligenza artificiale compresa). Facendo per quest’ultimo investimenti da 3,7 miliardi di dollari in tre anni. Una strategia che si riflette su tutte le aziende del Gruppo, compresa Hitachi Vantara, la controllata focalizzata sull’archiviazione dati, sulle infrastrutture e sulla gestione del cloud ibrido. Lo ha spiegato in un recente incontro il vice president & general manager Western & Northern Europe Marco Tesini, illustrando tre novità che si declinano sulla missione della ‘Data Foundation for Innovation’.

Marco Tesini, vice president & general manager Western & Northern Europe di Hitachi Vantara

“Partiamo dalla nuova leadership di Hitachi Vantara, con un cambiamento di struttura organizzativa avviato a partire da giugno dello scorso anno attraverso l’arrivo in alcune posizioni apicali di manager con competenze ed esperienze maturate in ambito infrastrutture e dati (la CEO oggi è Sheila Rohra). Questo per sostanziare ed eseguire il piano strategico direttamente su questa tematica. In secondo luogo abbiamo una nuova company. In aprile Hitachi Vantara si è infatti separata dalla componente oggi denominata Hitachi Digital Services (che si occupa di sviluppo di soluzioni digitali) e ha completato la fusione con la divisione IT Platform and Product Management dedicata alla ricerca e sviluppo per i nostri prodotti. Ecco che oggi ci presentiamo come azienda end-to-end che gestisce l’intero ciclo, dal pensiero al disegno alla realizzazione produzione e commercializzazione delle soluzioni. Infine abbiamo un nuovo portfolio, mentre copriamo aree quali cloud ibrido, resilienza e gestione dei dati, compliance, intelligenza artificiale, sostenibilità.”

Terza novità la Virtual Storage Platform One, una piattaforma dati unificata in hybrid cloud – flessibile, scalabile e con il 100% di disponibilità dei dati garantito – con cui rispondere alle sfide in termini di GenAI, cloud e crescita dei dati. “VSP One permette anche di proteggere gli investimenti, senza cambiare gli asset acquisiti, ma aggiornandoli, e di lavorare indipendentemente dal tipo di dati e che si trovino on premise o in cloud”, ha aggiunto Tesini. Nel dettaglio, integrando lo storage di file e blocchi, la piattaforma è studiata per eliminare i silos di dati e gli ambienti frammentati, presentando oggi tre componenti – SDS Block, SDS Cloud, One File – e un quarto in arrivo, One Object.

L’Italia che cresce ancora

Salvatore Turchetti, country Manager & general manager di Hitachi Vantara Italia si è quindi concentrato sui risultati e la strategia del vendor in Italia. “Da sette anni cresciamo a doppia cifra e nell’anno fiscale 2023 abbiamo registrato un +30% (il secondo Paese a crescita più rapida in EMEA). Il nostro ‘channel attach rate’ è del 96%, operando con partner nazionali e locali, oltre a tre distributori. Partner sui quali investiamo anche in termini di confidenza e know-how e non solo di tecnologia. Trasformando le loro persone in consulenti sui temi da noi coperti. Inoltre portiamo le tecnologie vicino a loro e ai rispettivi clienti con i Demo Truck. Da citare infine fronte as a service anche il portafoglio EverFlex con proposte ad hoc per le richieste specifiche di ogni singola realtà, compresi meccanismi di fatturazione verso l’alto e verso il basso.”

Salvatore Turchetti, country manager & general manager di Hitachi Vantara Italia

Hitachi EverFlex fa anche parte di un’offerta congiunta con Cisco Powered Hybrid Cloud che include servizi di cloud ibrido progettati appositamente per rispondere alle esigenze di gestione dati e alle relative complessità. Con NVIDIA invece si parla di un’iniziativa per un framework di intelligenza artificiale a supporto della creazione e implementazione dell’infrastruttura per l’AI generativa. “Il framework Hitachi iQ ci consente di supportare use case specifici ad esempio per i settori Finance, Sanità, Media & Entertainment ed Energy. Infine siamo concentrati sul tema sostenibilità, che fa parte del nostro DNA. Ecco che Block è ad oggi il prodotto a minor consumo per terabyte sul mercato. E come azienda abbiamo l’obiettivo del passaggio as scope 1 e 2 per emissioni di CO2 entro il 2030, anche rivedendo la supply chain per essere carbon neutral fin dall’origine. Per fare un solo esempio i nostri demo truck montano già oggi i pannelli solari per gestire la fase di carico e scarico a motore spento”, ha concluso Turchetti.


Paolo Morati

Giornalista professionista, dal 1997 si occupa dell’evoluzione delle tecnologie ICT destinate al mondo delle imprese e di quei trend e sviluppi infrastrutturali e applicativi che impattano sulla trasformazione di modelli e processi di business, e sull'esperienza di utenti e clien...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Officelayout 197

Officelayout

Progettare arredare gestire lo spazio ufficio
Aprile-Giugno
N. 197

Abbonati
Innovazione.PA n. 55

innovazione.PA

La Pubblica Amministrazione digitale
Maggio-Giugno
N. 55

Abbonati
Executive.IT n.2 2024

Executive.IT

Da Gartner strategie per il management d'impresa
Marzo-Aprile
N. 2

Abbonati