Datto, una piattaforma integrata per la business continuity

Grazie al portfolio prodotti completamente integrato, la società consente ai Managed Service Provider (MSP) di erogare servizi gestiti in modalità semplice, proattiva e automatizzata. “Un supporto essenziale per le PMI del nostro Paese e una reale opportunità di crescita per i nostri partner”.

Il principale fornitore di soluzioni software e di sicurezza basate sul cloud, in grado di supportare oltre un milione di piccole e medie imprese a livello globale grazie a un ampio ecosistema di oltre 18.000 Managed Service Provider. Può essere descritta così Datto. “Sin dalla nostra fondazione, nel 2007, ci siamo distinti sul mercato per il valore dell’offerta, l’eccellenza dei prodotti e il supporto tecnico”, ci ha spiegato Matteo Nappini, Sales Manager Southern Europe dell’azienda. Con sede a Norwalk, in Connecticut, e uffici in tutto il mondo, Datto registra costanti risultati di crescita, anche in Italia, Paese in cui negli anni ha costruito un solido canale di MSP forte della sinergia con i distributori Achab e Bludis. “Un canale che supportiamo al meglio tramite i nostri servizi professionali e una piattaforma integrata che consente ai partner di garantire in modo semplice e ottimale soluzioni centrali per la continuità operativa delle imprese”.

Qual è la missione di Datto?

Il termine Datto nasce dall’unione di ‘data’ e ‘ditto’. Il nostro nome rispecchia pienamente la missione stessa dell’azienda, da oltre dieci anni capace di garantire uno specifico focus sul mondo MSP e di presentarsi al mercato come un punto di riferimento nell’ambito della protezione dei dati. Datto può dirsi pioniera in questo settore: abbiamo seguito sin da subito la ‘rivoluzione dei dati’, quel processo di trasformazione digitale che se prima interessava perlopiù le grandi realtà enterprise, oggi coinvolge tutte le organizzazioni, anche le piccole e medie imprese del nostro Paese, chiamate ad affidarsi ai Managed Service Provider per tutelare al meglio la loro business continuity.

Perché gli MSP? Quali benefici riesce a garantire un fornitore di servizi gestiti?

Nelle piccole e medie imprese, per motivi di budget e mancanza di competenze interne, spesso risulta complicato gestire applicativi, software e quel flusso continuo di dati che però è essenziale proteggere al fine di garantire l’operatività aziendale. Bene: i Managed Service Provider, in questo scenario, rappresentano un supporto fondamentale utile per gestire l’infrastruttura IT in modo sicuro e conveniente, oltre che per difendersi in maniera proattiva da attacchi informatici in continua crescita ed evoluzione.

In questo contesto, quali sono le opportunità di mercato che il mondo MSP può e deve cogliere nel nostro Paese?

Le opportunità sono enormi. Se fino a pochi anni fa i Managed Service Provider ricoprivano un ruolo ‘reattivo’ per i clienti, di intervento in caso di problematiche, oggi svolgono invece un ruolo proattivo, di prevenzione e messa in sicurezza dell’infrastruttura IT delle aziende. Una funzione centrale, soprattutto per le PMI del nostro Paese che sempre più necessitano di soluzioni in grado di accompagnarle nel loro percorso di crescita in modo sicuro. Per cogliere queste opportunità, i Managed Service Provider devono essere in grado di posizionarsi al meglio nei confronti degli utenti finali, di farsi riconoscere come partner di valore a supporto della protezione dei dati e quindi della business continuity. Datto, grazie al ricco portfolio di prodotti costruito negli anni, dà la possibilità agli MSP di raggiungere questo obiettivo, mettendo a disposizione del canale tecnologie focalizzate sulla sicurezza partendo da software di gestione e monitoraggio, fino a soluzioni per prevenire incidenti o fermi di produzione che possono avere un impatto importante sul business dei clienti.

Il tutto, offrendo anche un supporto completo e funzionale per le attività dei Managed Service Provider.

Proprio così. La nostra focalizzazione sul canale, insieme alla nostra esperienza pluriennale in questo ambito, ci consente di offrire un reale valore aggiunto ai partner. In particolare, grazie alla nostra piattaforma Professional Services Automation (PSA) mettiamo a disposizione degli MSP un software di gestione unico per tutti i nostri prodotti. Tra questi, Remote Monitoring and Management (RMM), soluzione cloud che consente ai partner di monitorare l’infrastruttura IT dei clienti in modo semplice e di automatizzare processi e attività che in caso contrario richiederebbero tempo e risorse elevate. Datto RMM garantisce integrazioni native con i nostri prodotti dedicati alla continuità d’impresa e in particolare con SIRIS, soluzione di business continuity in grado di abilitare il disaster recovery in modalità ibrida (locale o in cloud) in base alle esigenze. Un supporto fondamentale, così come fondamentale è il nostro servizio di backup che copre l’operatività dell’utente in maniera completa, in ambienti Microsoft Office 365 e G Suite.

Backup e disaster recovery: dove risiede la garanzia per una reale business continuity?

Credo che sia utile distinguere bene i due concetti, spesso percepiti come medesimi dalle imprese. Il backup rappresenta una copia statica dei dati, utile per non perdere informazioni critiche e far fronte a problematiche di diverso tipo, come attacchi cyber o blocchi operativi. Il tempo che intercorre tra il recupero dei dati e la ripresa effettiva delle attività, però, costituisce un tempo fermo e un possibile danno in termini economici per l’impresa. Il disaster recovery, in questo contesto, consente di minimizzare il blocco aziendale e il conseguente danno, fornendo la possibilità all’utente finale di continuare a lavorare in modo rapido in caso di problematiche. Dal nostro osservatorio, molte aziende in Italia si sentono sicure e protette adottando unicamente soluzioni di backup. È necessario un diverso approccio culturale al tema e i Managed Service Provider possono giocare un ruolo chiave nell’indirizzare al meglio i benefici che i servizi di disaster recovery riescono a garantire alle imprese, soprattutto tra le PMI del nostro Paese.

In questo percorso, qual è il reale valore aggiunto che Datto è in grado di offrire ai Managed Service Provider?

Datto offre semplicità e convenienza. I Managed Service Provider, nell’erogazione dei servizi gestiti, da sempre sono obbligati ad avvalersi di soluzioni di molteplici vendor per rispondere alle diverse esigenze dei clienti. Una difficoltà, questa, che la nostra società consente di superare mettendo a disposizione dei partner un’unica piattaforma, Professional Services Automation (PSA), tramite la quale gli MSP hanno la possibilità di gestire in modo agevole, centralizzato e da remoto tutte le loro attività. È questo il reale valore aggiunto che garantiamo al nostro ecosistema, cui offriamo consulenza continua e un punto di contatto diretto con il nostro team di vendita e supporto, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24. La domanda che oggi deve porsi un MSP è: che ruolo voglio ricoprire per i miei clienti? Quali risultati intendo raggiungere nei prossimi anni con la mia attività? Datto, in un’unica piattaforma integrata, mette a disposizione dei partner tutte le soluzioni di cui hanno bisogno per crescere, posizionarsi al meglio sul mercato e rispondere in modo puntuale alle richieste delle aziende.

Guardando al 2022, e in generale al prossimo futuro, quali sono gli obiettivi di Datto in Italia?

La nostra piattaforma, il nostro portfolio di soluzioni, unito alla storica presenza sul mercato a livello mondiale, ci consente di essere un partner di riferimento per gli MSP, anche in Italia, Paese in cui siamo in grado di distinguerci forti della nostra esperienza internazionale. Il modello di business di Datto, da sempre, è costruito su un unico obiettivo: abilitare il successo degli MSP, garantendo un supporto diretto alla loro crescita grazie a un ventaglio di prodotti innovativi che oggi più che mai rappresentano tecnologie essenziali per la continuità operativa delle PMI e una reale opportunità di business per i Managed Service Provider.


A cura della redazione

Office Automation è da 38 anni il mensile di riferimento e canale di comunicazione specializzato nell'ICT e nelle soluzioni per il digitale, promotore di convegni e seminari che si rivolge a CIO e IT Manager e ai protagonisti della catena del val...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Officelayout 188

Officelayout

Progettare arredare gestire lo spazio ufficio
Gennaio-Marzo
N. 188

Abbonati
Innovazione.PA n. 43

innovazione.PA

La Pubblica Amministrazione digitale
Gennaio-Febbraio
N. 43

Abbonati
Executive.IT gennaio-febbraio 2022

Executive.IT

Da Gartner strategie per il management d'impresa
Gennaio-Febbraio
N. 1

Abbonati