AWS e la centralità dell’Italia

Durante il Summit di Milano il vendor ha presentato ai clienti i benefici della nuova Region e annunciato le ultime novità per il nostro Paese. Lanciato un programma dedicato alle PMI.

Sta arrivando la Region italiana”. Queste parole di Luca Giuratrabocchetta, country manager Italy di AWS, hanno ricevuto il consenso unanime degli oltre 4mila partecipanti all’AWS Summit di Milano, a dimostrazione di quanto l’investimento del colosso americano, che per il prossimo anno ha annunciato l’apertura di tre Availability Zone nel nostro Paese, sia apprezzato e fortemente voluto dai clienti della società. Clienti che hanno partecipato ‘in massa’ all’appuntamento del vendor per toccare con mano l’offerta cloud di AWS, per prendere parte alle 30 breakout session e conoscere l’ecosistema di partner della società, “in un evento che per il quarto anno proponiamo in Italia con l’obiettivo principale di generare valore per le aziende, approfondendo al meglio le soluzioni di AWS attraverso le storie dei clienti che con noi hanno deciso di affrontare le sfide cruciali per il loro business”.

Sempre più cloud

Un numero, quello dei clienti di AWS, in continua crescita a livello mondiale. “Nell’ultimo trimestre del 2018, la società ha registrato un aumento del fatturato del 45% anno su anno, raggiungendo i 7,4 miliardi di dollari e diventando un business da quasi 30 miliardi”. I numeri illustrati a Milano “non sono un’autocelebrazione, ma la dimostrazione di come milioni di aziende abbiano compreso i benefici del cloud per abbassare i costi, per innovare, per ridurre il time to market e lanciare nuovi servizi – ha proseguito Giuratrabocchetta. Un’accelerazione che registriamo anche in Italia, con realtà attive in tutti i settori di mercato che hanno già compiuto questa scelta strategica per il loro business”. Tra questi, il manifatturiero, ambito centrale nel tessuto economico italiano e nel quale è in corso una trasformazione in cui AWS vuole dare il proprio supporto “insieme a uno dei player storici che hanno accompagnato la meccanizzazione della nostra industria, SAP. Una partnership importante che dal 2008 ha portato a un ampio portfolio di soluzioni per il mercato, per migrare, modernizzare ed evolvere le piattaforme SAP in cloud”.

I progetti nel nostro Paese

È stato proprio il mercato italiano il focus dell’appuntamento di Milano, in cui la società ha fatto il punto sulle novità e sulle iniziative messe in campo per aumentare la sua presenza nel nostro Paese. L’ultima, in ordine di tempo, proprio quella annunciata il 13 novembre scorso: l’apertura della Region AWS Europe (Milan), con almeno quattro nuovi data center in Italia, per consentire alle organizzazioni di fornire una minore latenza agli utenti finali. Si tratta della sesta Region di AWS in Europa dopo quelle di Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito e Svezia. “Un grande investimento che accelererà ancora di più l’adozione del cloud e che è la dimostrazione dell’attenzione di AWS per i clienti italiani”, ha spiegato Giuratrabocchetta evidenziando come la società abbia deciso da tempo di puntare sull’Italia con diversi progetti. Tra questi, la realizzazione di due Point of Presence (PoP), a Milano e a Palermo, l’acquisizione di Nice Software, società con sede ad Asti e fornitore di software e servizi per l’high-performance computing, e lo sviluppo di percorsi di training gratuito per aumentare le competenze sulle soluzioni cloud. Progetti, questi, che nel 2018 hanno visto più di 3mila persone coinvolte in eventi di formazione, come webinar e AWSome days, e decine di Università e business school partecipare al programma AWS Educate dedicato agli studenti per costruire conoscenze e skill nel cloud computing. “Il nostro impegno non finisce qui – ha sottolineato Giuratrabocchetta – e si arricchisce con un’iniziativa specifica per il mercato italiano, costituito da un tessuto imprenditoriale di milioni di piccole e medie imprese. Per loro, AWS ha ideato Innovate Now”.

AWS Innovate Now

Il programma lanciato dal vendor e presentato a Milano offre una selezione di applicazioni di business specificamente sviluppate per le PMI italiane, per valutare, testare e adottare le soluzioni software più adatte alle loro esigenze. Con decine di proposte già disponibili e altre che verranno aggiunte in futuro, AWS Innovate Now vuole consentire alle aziende di sfruttare la scalabilità e la sicurezza del cloud per tutte le applicazioni business-critical, facilitando la loro adozione tramite un modello Software as a Service che consente all’impresa di non preoccuparsi di come debbano essere mantenute o aggiornate. A questi aspetti penseranno infatti gli ISV dell’AWS Partner Network per i quali AWS Innovate Now rappresenterà un nuovo canale per promuovere le loro applicazioni e le soluzioni di business alle PMI.

Il progetto coinvolgerà anche diversi interlocutori sul territorio, come per esempio Assolombarda, “con cui lavoreremo a stretto contatto per sostenere la digitalizzazione delle piccole e medie imprese italiane”, ha concluso Giuratrabocchetta.

Le funzionalità e i servizi

Il Summit è stata anche l’occasione per illustrare gli ultimi aggiornamenti di AWS. A presentarli, Marco Argenti, vice president technology di Amazon Web Services. “L’ampio raggio di funzionalità proposte oggi da AWS rende la nostra società l’enabler del business dei clienti, con un’offerta completa che consente a qualsiasi organizzazione di trasformare le idee in realtà nella maniera più efficiente e senza scendere a compromessi – ha spiegato. Ogni volta che un’azienda scende a compromessi, infatti, perde competitività, e oggi non esistono più ragioni per farlo. Le barriere all’ingresso in ambito cloud sono zero: qualsiasi impresa può accedere alle piattaforme, provare le funzionalità e scegliere quella che offre le soluzioni migliori. AWS, con numerosi servizi in diversi ambiti, dal calcolo allo storage, dal database al machine learning, garantisce un’infrastruttura robusta, attenta alla sicurezza e diversificata con tutte le tecnologie di cui le aziende hanno bisogno per il proprio business”.

Tra le ultime novità presentate, anche le soluzioni di machine learning, come Amazon SageMaker Ground Truth, che sfrutta il ‘reinforcement learning’, ovvero l’apprendimento rinforzato per ambienti dinamici, per creare rapidamente set di dati di addestramento estremamente accurati per il machine learning, e servizi legati al mondo dell’Internet of Things e a quello dei developer.


Vincenzo Virgilio

Giornalista pubblicista, laureato in Scienze Politiche, dal 2005 ha scritto per diverse testate e ha svolto attività di ufficio stampa e comunicazione nella pubblica amministrazio...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Copertina
Officelayout
Progettare, arredare, gestire lo spazio ufficio

Ottobre-Dicembre
N. 179

Abbonati

copertina
Executive.IT
Da Gartner, strategie per il management d'impresa

Novembre-Dicembre
N. 11/12

Abbonati

copertina
innovazione.PA
La Pubblica Amministrazione digitale

Luglio-Settembre
N. 07/09

Abbonati