Tec Italia mantiene le promesse

Un’offerta di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto sempre più ampia e diversificata a supporto dell’innovazione per affiancare aziende di ogni dimensione in un percorso di trasformazione digitale coerente ed efficace.

Festeggiare i 25 anni di attività rappresenta un traguardo importante per qualunque azienda attiva nel mondo IT, da sempre estremamente dinamico e complesso. Lo sa bene Tec Italia, azienda nata nel 1993 con l’obiettivo di fornire soluzioni di stampa corredate da una ampia gamma di servizi ad alto valore aggiunto. “Da allora molte cose sono cambiate, non solo dal punto di vista dello sviluppo tecnologico dei prodotti ma anche, e soprattutto, sul fronte dei processi e dell’organizzazione del lavoro – evidenzia Marco Maraschi, amministratore unico della società. Il nostro punto di forza, che ci ha permesso di arrivare a festeggiare questo importante compleanno, è sempre stato quello di interpretare correttamente, e spesso anticipare, le esigenze sempre nuove che esprime il mercato, dando risposte mirate e puntuali. Il rapporto privilegiato che ci lega al nostro partner di riferimento Ricoh, di cui siamo da molti anni Corporate Dealer, rappresenta sicuramente un ulteriore punto di forza, che ci consente di proporre sempre soluzioni e servizi allo stato dell’arte”. La capacità di proporre soluzioni personalizzate, disegnate intorno alle specifiche esigenze di ciascun cliente ha consentito all’azienda di registrare nel tempo una crescita costante, ulteriormente rafforzata alla fine dello scorso anno dall’acquisizione di Logical System, operazione che ha permesso a Tec italia di incrementare ulteriormente la propria competitività.

Come evolve il mercato del printing

Marco Maraschi, amministratore unico
di Tec Italia

Il mercato del printing, che continua a rappresentare il core business dell’azienda, vive un momento di grande trasformazione. “Oggi i processi di stampa sono sempre più legati alla gestione documentale e a workflow trasversali, e per disegnare architetture infrastrutturali corrette servono nuovi strumenti e conoscenze specifiche – prosegue Maraschi. Le soluzioni di stampa, e in particolare i multifunzione, non sono più semplici periferiche: presentano una ricchezza di funzionalità e applicazioni che ne fanno un vero e proprio hub che abilita e/o accelera la trasformazione digitale delle aziende, qualunque sia la loro dimensione e il comparto in cui operano. Basti pensare all’interazione con il cloud e ai sistemi di sicurezza che integrano in maniera nativa. Per questo abbiamo sviluppato un approccio consulenziale al mercato molto apprezzato”. Non a caso la società annovera tra i propri clienti aziende piccole, medie e grandi fidelizzate anche da più di 15 anni grazie soprattutto all’efficienza dei servizi di pre e post vendita erogati. “Gli SLA, ad esempio, sono personalizzati, a partire da interventi garantiti entro due ore – spiega Maraschi. All’interno di un medesimo contratto, inoltre, possiamo personalizzare i livelli di servizio con differenti tempistiche in base alle esigenze dei singoli reparti”. La copertura del servizio di assistenza tecnica è garantita su tutto il territorio nazionale e coordinato dal servizio di help desk interno spesso risolutivo.

Il cloud ha cambiato tutto

Quando si passa da un modello legato al numero di pagine stampate o alla velocità di stampa a una logica di produzione e gestione dei documenti le cose cambiano in maniera radicale. Non si tratta solo di ottimizzare e razionalizzare i costi, ma anche, e soprattutto, di favorire una cultura aziendale basata sulla comunicazione e sulla condivisione. Uno dei fattori in grado di accelerare questa trasformazione, probabilmente il principale, è rappresentato dal cloud, che ha ormai raggiunto un elevato grado di maturità. “La tecnologia Ricoh che veicoliamo al mercato è in grado di supportare al meglio il passaggio da modalità di lavoro tradizionali a flussi digitali efficienti ed economicamente vantaggiosi – evidenzia Maraschi. I multifunzione di ultima generazione semplificano la condivisione dei dati su più piattaforme e sedi fisiche, ottimizzando i processi e le operazioni più frequenti”.

Software efficienti permettono di convertire i documenti cartacei in file digitali, salvandoli nel formato più adatto e caricandoli su qualunque dispositivo, fisso o mobile. Inoltre, App molto apprezzate consentono di salvare i file direttamente su cloud proprietari o su cloud pubblici come Dropbox, SharePoint e Salesforce, e di poterli richiamare altrettanto rapidamente ovunque e in ogni momento.

Sicurezza in primo piano

Nel momento in cui i dispositivi di stampa diventano hub di gestione documentale la sicurezza diventa un fattore critico di successo, sia in ottica di conformità a normative sempre più stringenti (basti pensare al GDPR) sia in ottica di data protection. “Pensiamo alla possibilità che documenti dimenticati sui vassoi dei dispositivi finiscano in mani sbagliate, oppure al fatto che molti sottovalutano l’importanza di cancellare le informazioni sensibili archiviate negli hard disk dei sistemi da dismettere alla fine di un contratto di noleggio, per non parlare del cyber crime che vede in questi dispositivi una nuova superficie di attacco – commenta Maraschi. Negli ultimi mesi la sensibilità legata a questi temi è cresciuta di pari passo con l’avvicinarsi dell’entrata in vigore del GDPR, e noi abbiamo aiutato molti clienti a indirizzare questi temi”. Le soluzioni proposte da Tec Italia garantiscono infatti confidenzialità, integrità e disponibilità dei documenti lungo tutte le fasi del loro ciclo di vita: produzione, archiviazione e distruzione. Sono ad esempio disponibili soluzioni per la stampa riservata e il controllo dell’accesso ai dispositivi, con autenticazione mediante badge o password, funzionalità per la crittografia dei dati archiviati e servizi di data cleasing per la rimozione sicura delle informazioni contenute negli hard disk.

I modelli di sourcing

I sistemi di stampa, dunque, rappresentano oggi il naturale punto di incontro tra il mondo dei dati e quello del documento elettronico e stampato. Ogni azienda, però, ha un proprio modo di implementare e gestire questo cambiamento. Dal suo osservatorio privilegiato Maraschi individua due trend principali: da un lato le aziende di dimensioni medio-grandi che hanno da tempo abbracciato il modello del printing-as-a-service e intendono mantenerlo, aggiornando di volta in volta SLA e requisiti di sistema, dall’altro un ritorno all’acquisto diretto delle macchine, che vengono poi gestite internamente. “Attualmente – spiega – l’85% del nostro business è rappresentato dai servizi gestiti, ma constatiamo che, grazie all’affidabilità dei nuovi sistemi di stampa e alla loro semplicità di installazione e gestione, un numero crescente di aziende che si era avvicinato all’outsourcing comincia a ripensarci, tornando a un modello tradizionale di insourcing. È per questo che all’inizio di quest’anno Tec Italia ha deciso di iscriversi ad Amazon Business in qualità di fornitore, al fine di intercettare anche questo tipo di richieste, che in genere riguardano soluzioni di stampa di fascia media. Siamo convinti che questo nuovo canale di vendita saprà darci importanti soddisfazioni, anche se, naturalmente, continueremo a investire sui servizi e ad ampliare l’offerta”.

Dal printing allo smart working

La diffusione sempre più capillare delle tecnologie IT all’interno delle aziende sta aprendo ulteriori opportunità di business per Tec Italia. Un tema di forte attualità è rappresentato dall’interconnessione di una gamma sempre più ampia di device che devono garantire una user experience coerente e di facile utilizzo. “Sappiamo che le aziende devono trasformarsi sempre più velocemente e che gli ambienti di lavoro si estendono oltre gli uffici tradizionali – assicura Maraschi. Per questo abbiamo deciso di ampliare ulteriormente la nostra offerta di prodotti e servizi introducendo una ampia gamma di lavagne luminose, videoproiettori e servizi IT, grazie sempre al supporto di Ricoh che progetta e sviluppa soluzioni innovative anche in questi segmenti”. L’obiettivo è dare un contributo concreto alla realizzazione di ambienti di lavoro sempre più smart. “La convergenza tra sistemi di stampa, gestione documentale e sistemi di comunicazione integrata è la strada giusta per incrementare efficienza e competitività, e noi siamo in prima linea per consentire ai nostri clienti di raggiungere questi obiettivi, mettendo in campo competenze di alto livello consolidate e certificate”, conclude Maraschi.


Raffaela Citterio

Dopo una esperienza di quasi 10 anni presso una importante agenzia internazionale di relazioni pubbliche in cui si è occupata di ICT e beni di largo consumo sceglie il giornalismo e comincia a collaborare con diverse testate ICT in qualità di free lance. Per Office Automation segue le tecnologie emergenti, in particolare quelle legate all’Intelligenza...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Copertina
Officelayout
Progettare, arredare, gestire lo spazio ufficio

Ottobre-Dicembre
N. 179 - Sommario

Abbonati

copertina
Executive.it
Da Gartner, strategie per il management d'impresa

Novembre-Dicembre
N. 11/12 - Sommario

Abbonati

copertina
Innovazione.PA
La Pubblica Amministrazione digitale

Luglio-Settembre
N. 07/09 - Sommario

Abbonati