Maveryx, i benefici dell’automazione per il collaudo del software

La soluzione di test sviluppata dalla società registra una crescente adozione in tutto il mondo. “Tra i clienti, Boeing, Dedalus e istituzioni governative”.

Ottimizzare il collaudo del software attraverso l’automazione. È nata con questo obiettivo, nel 2012, Maveryx, società italiana che ha sviluppato un framework multi-piattaforma per il collaudo automatizzato di applicazioni basate su interfaccia grafica che consente di effettuare il collaudo funzionale, regressivo, data-driven e codeless per una vasta gamma di tecnologie web e desktop. “Un’azienda che nel tempo è cresciuta, in maniera reale e sostenibile”, ci ha raccontato Alfonso Nocella, il co-fondatore della società nata dal progetto open del 2009 Megaride, in onore della piccola isola del Golfo di Napoli.

Alfonso Nocella, co-fondatore di Maveryx

Il cammino

È una storia tutta partenopea, infatti, quella che caratterizza Maveryx, partita dalla volontà dei soci come progetto open source e sviluppatasi a livello internazionale. Nel 2012 l’azienda lancia la prima versione commerciale della propria soluzione, dopo aver vinto il premio per l’innovazione conferito dall’A.T.I. (Automated Testing Institute) e nel 2015 sbarca oltreoceano diventando fornitore di Boeing. “Collaboriamo con i gruppi di ricerca e sviluppo di Boeing attivi in Australia, UK e USA e in questi anni la nostra sinergia si è consolidata”, ha proseguito Nocella evidenziando come Maveryx tra i propri clienti conti anche “istituzioni governative di diversi Paesi, aziende che producono software in ambito medico, come Dedalus, oltre che società operanti nel mondo della consulenza”.

Automazione

Una soluzione rivolta a molteplici target e che vuole differenziarsi sul mercato. Lo ha spiegato Nocella: “Il costo del collaudo di un software dotato di interfaccia grafica, se realizzato manualmente, può impattare fino all’80% su tempi e costi di un intero progetto. Per rispondere a questo scenario, diverse soluzioni permettono di automatizzare il collaudo fintantoché non sia necessario realizzare la manutenzione dei casi di test. Maveryx consente di evitare questo passaggio: il collaudatore crea gli scenari di test, ma quando andrà a eseguirli si occuperà di tutto la nostra soluzione che in tempo reale è in grado di esplorare l’applicazione per adattarsi anche a eventuali modifiche. Svolgerà le azioni desiderate dal tester come farebbe una persona ma con i tempi di una macchina: è questa l’innovazione del nostro prodotto e le evidenze sperimentali mettono in luce come grazie a Maveryx la riduzione dei tempi di rilascio di un’applicazione possa arrivare al 50%”.


Vincenzo Virgilio

Giornalista pubblicista, laureato in Scienze Politiche, dal 2005 ha scritto per diverse testate e ha svolto attività di ufficio stampa e comunicazione nella pubblica amministrazio...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Copertina
Officelayout
Progettare, arredare, gestire lo spazio ufficio

Ottobre-Dicembre
N. 179

Abbonati

copertina
Executive.IT
Da Gartner, strategie per il management d'impresa

Novembre-Dicembre
N. 11/12

Abbonati

copertina
innovazione.PA
La Pubblica Amministrazione digitale

Luglio-Settembre
N. 07/09

Abbonati