I criteri ESG mettono al primo posto la salute e la sicurezza sul lavoro

La responsabilità sociale nella supply chain e lo stress correlato sono tra le nuove tendenze nell’ambito della salute e della sicurezza sul lavoro, spiega Markus Becker, CEO di Quentic, in questa intervista. Il Safety Management Trend Report offre una panoramica esaustiva di questi e altri argomenti.

Markus Becker, CEO Quentic GmbH

Recentemente avete presentato il Safety Management Trend Report. I risultati sono stati raggruppati in sette tendenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro considerate come le più importanti dagli esperti intervistati. Quali cambiamenti avete osservato rispetto agli studi condotti in precedenza?

La pandemia ha comportato un netto cambiamento. Per il secondo anno consecutivo, essa ha consolidato non solo la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, ma anche un altro importante aspetto legato allo stress correlato all’attività lavorativa. Garantire il benessere dei dipendenti, creare una buona cultura aziendale e ridurre lo stress e la pressione lavorativa sarà fondamentale per il successo delle aziende.

Anche in tema Industria 4.0 vi è una tendenza in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Pensiamo ai cambiamenti nella produzione e ai robot collaborativi. Potrebbe citare alcuni esempi per le aziende manifatturiere?

I rischi potenziali della produzione industriale negli ultimi anni sono cambiati, ma in definitiva non sono diminuiti. Ad esempio, i robot collaborativi hanno eliminato alcuni dei rischi tipici dei classici robot di produzione. I cobots sono controllati in modo da reagire agli ostacoli fermandosi o indietreggiando. Questo vale anche per i carrelli industriali autonomi. Sono in grado di aggirare gli ostacoli o di fermarsi davanti ad essi. Ciò nonostante, ancora oggi, la negligenza e la mancanza di attenzione sono una causa frequente di incidenti. L’istruzione e la formazione dei dipendenti sono fondamentali.

Lo studio rileva un cambiamento in ambito HSE, nel senso di una gestione integrata delle responsabilità, inserendosi tra gli obiettivi aziendali secondo i criteri ESG. Questo include anche un aggiornamento della salute e della sicurezza sul lavoro?

La nuova parola d’ordine è sociale, ovvero responsabilità sociale d’impresa. Ciò riguarda anche i fornitori. A partire dal 2023, secondo la legge sulla due diligence della supply chain, le aziende dovranno garantire che anche i loro fornitori rispettino la tutela dell’ambiente e i diritti dei lavoratori, comprese le precauzioni di base per la sicurezza sul lavoro. Pertanto, le aziende dovranno non solo sensibilizzare i propri dipendenti verso un comportamento responsabile e attento alla sicurezza, ma anche insistere affinché i loro fornitori si comportino allo stesso modo.

A proposito di criteri ESG, si parla di come le aziende si presentano nei confronti dei mercati finanziari. La salute e la sicurezza sul lavoro avranno un ruolo ancora più centrale?

Certamente, poiché tutte le agenzie di rating prestano la massima attenzione su questi aspetti. Esse valutano il comportamento delle aziende in alcune aree che non vengono prese in considerazione nell’analisi finanziaria classica.

In generale, la responsabilità sociale d’impresa gioca un ruolo fondamentale nella percezione esterna in termini di sostenibilità, riduzione delle emissioni di CO2 e tutela dell’ambiente. Si tratta di fattori chiave per il successo aziendale. Chi ottiene un rating negativo potrebbe avere difficoltà in futuro a ottenere linee di credito dalle banche o ad attrarre investitori istituzionali.

Quali altri argomenti sono presenti nel Safety Management Trend Report?

Il Report combina due studi completi sui temi centrali della salute e della sicurezza sul lavoro nel contesto di ESG, digitalizzazione, industria 4.0, stress correlato al lavoro, cultura e leadership della sicurezza. Sono integrati da approfondimenti pratici dei nostri esperti. Il report completo può essere scaricato gratuitamente cliccando qui.


A cura della redazione

Office Automation è da 38 anni il mensile di riferimento e canale di comunicazione specializzato nell'ICT e nelle soluzioni per il digitale, promotore di convegni e seminari che si rivolge a CIO e IT Manager e ai protagonisti della catena del val...

Office Automation è il periodico di comunicazione, edito da Soiel International in versione cartacea e on-line, dedicato ai temi dell’ICT e delle soluzioni per il digitale.


Soiel International, edita le riviste

Officelayout 190

Officelayout

Progettare arredare gestire lo spazio ufficio
Luglio-Settembre
N. 190

Abbonati
Innovazione.PA n. 46

innovazione.PA

La Pubblica Amministrazione digitale
Luglio-Agosto
N. 46

Abbonati
Executive.IT settembre-ottobre 2022

Executive.IT

Da Gartner strategie per il management d'impresa
Settembre-Ottobre
N. 6

Abbonati